The Walking Dead: Norman Reedus parla della grande reunion Daryl-Carol

È così bello riunirsi … almeno bello quanto può esserlo qualcosa nell’apocalisse zombie. Daryl e Carol sono tornati insieme, anche se non per molto. Daryl alla fine è stato avvertito della presenza di Carol dopo che Richard gli ha parlato di un piano per incastrare Carol per l’uccisione di alcuni Salvatori, provocando delle ritorsioni che potrebbero provocare la morte di Carol e spronare, così, Ezekiel all’azione.

Daryl ha reagito al piano prendendo a pugni Richard. Ha poi trovato la casa di Carol, con ancora una grande scelta da fare – dirle la verità sulle persone che Negan ha ucciso, o permetterle di restare fuori dalla mischia dicendole sole le cose belle. Ha scelto l’opzione numero due. Abbiamo chiesto a Norman Reedus tutto sulla bugia di Daryl, sul trovare un nuovo amico peloso, sul lasciare il Regno, e su ciò che accadrà dopo. Continuate a leggere per scoprine di più al riguardo, e in più su come ha preso il fatto di essersi perso tutte le grandi scene d’azione nelle ultime due settimane.

ENTERTAINMENT WEEKLY: Abbiamo da poco parlato di come sia stato per te tornare a lavorare con Andrew Lincoln dopo un po’ di tempo. Com’è stato lavorare di nuovo con Melissa McBride per la grande reunion Daryl e Carol?

NORMAN REEDUS: È stato fantastico. Ci siamo mancati per tutto il tempo. Io ed Andy ci siamo mancati a vicenda, ma ci siamo mancati anche io e Melissa. È strano. Io e lei parliamo quando non stiamo girando, tipo “Come stai?” È fottutamente strano! Quindi è dura ed è una reunion dolceamara. Ci piace, ma non ci piace essere divisi. E questo vale per molti di noi. Ci sono certi personaggi che non appena iniziano ad andare, noi iniziamo a strillare. È stupido. Ma lei è sicuramenti una di quelli per me.

E la grande domanda che tutti avranno su quella scena è: perché le mente quando lei gli chiede se Negan ha fatto del male a qualcuno?

Perché è ciò che lei ha bisogno di sentirsi dire. Sta passando i suoi problemi e c’è una ragione per cui si è separata da tutti e non vuole essere più un’assassina. E lei si sta perdendo, e penso che Daryl se ne renda conto. Si tratta di un gesto molto altruista. Lui le dice ciò che lei ha bisogno di sentirsi dire per andare avanti. Lo fa per lei.

Sì, si vede quando quelle rotelline girano nella testa di Daryl quando capisce come rispondere e credo che lui si renda conto che lei non è in grado di gestire queste informazioni ora, giusto?

Credo che lei possa assolutamente gestirle. Non è solo ciò di cui ha bisogno. Il percorso di tutti è il proprio percorso individuale, e lei ha bisogno di stare lontana da questo perché sta perdendo sé stessa e quel mondo, quando la tua intera vita è cambiata e il tuo intero mondo è cambiato e le dinamiche sono cambiate, e inizi a perdere te stesso – è questo il punto, sapete? Quindi credo che lui si è reso conto che lei ha bisogno di aggrapparsi a qualcosa. Lei ci sta lavorando ed è difficile per lei, e lui vede quanto dura è per lei anche fare la scelta di fare ciò che sta facendo ora. E altruisticamente, lui le dice ciò che ha bisogno di sentirsi dire perché tiene a lei e non vuole trascinarla in qualcosa di cui lei non vuole far parte.

Daryl dovrebbe restare al Regno perché è il luogo più sicuro dove Negan non può trovarlo, ma lui non ci resta. Perché alla fine è tipo, sono fuori di qui?

Hai visto la parte dove ho pestato quel tizio?

Oh sì, l’ho vista!

Sì, gli avrò dato cinquanta pugni! Non so quanti ne abbiano lasciati nella scena, ma l’avrò preso a pugni per tipo dieci minuti. Speravo tenessero tutti e dieci i minuti, ma non so quanti ne hanno fatti vedere.

Non dieci minuti, ma hanno tenuto un paio di gran bei pugni, non c’ dubbio.

Molto bene.

È questo il momento in cui Daryl capisce che quel posto non fa per lui?

È qualcosa di diverso, perché loro hanno bisogno di numeri. Hanno bisogno di queste persone per combattere Negan. Ma, allo stesso tempo, non ha intenzione di lasciarle che lui la sacrifichi per quel piano. Devi trovare un altro modo, capisci?

Quindi, cos’è che finalmente fa lasciare a Daryl il regno alla fine dell’episodio?

Ne ha abbastanza. Ha intenzione di farlo lui. Il fatto di Daryl è che è lui è fedele ad un gruppo, ed è dura per lui rimanere indietro ed indietro ed indietro. Ne ha abbastanza. Deve trovare un modo per fare ciò che va fatto che vada bene per tutti, ma non ha nessuna intenzione di portare via nulla alla sua famiglia.

E dà a Morgan il compito di portare a bordo con loro la gente del Regno, ma Daryl sembra non essere d’accordo con Morgan a questo punto, o almeno con la sua filosofia, e in pratica gli sta dicendo di concentrarsi sul conflitto.

Sì, questa mentalità deve andare. Voglio dire, ok – whaa, whaa, whaa – ma dai, amico, abbiamo bisogno di te! Ed è l’unica persona che ha influenza su Ezekiel. È l’unica persona di cui Ezekiel si fida davvero. Rick dà a Daryl il compito di convincere il Regno ad unirsi alla lotta contro i Salvatori, ma non succederà. Abbiamo bisogno di Morgan per farlo e Morgan ha bisogno di fare un passo avanti.

So che volevi che Daryl avesse un cane nello show per un po’. Lascia che ti chieda qualcosa: che mi dici di una tigre?

[Ride.] Tu non capisci, non appena abbiamo sentito che c’era una tigre in arrivo, non ho chiesto altro! Posso avere un momento con la tigre? Posso piacere alla tigre? Posso essere amico della tigre? È stato assurdo. E loro mi dicevano, “Basta, dai!”

Quindi, in pratica hanno scritto quella scena perché continuavi a tartassarli?

Probabilmente! Molto presto quella tigre diventerà il mio interesse amoroso. Io e la tigre cammineremo verso il tramonto e torneremo con dei micini!

Vi daranno un nome composto, tipo Sharyl o Diva.

Esatto! Non si può mai dire. Magari Shivaryl? Vai a saperlo.

Sei andato sul set il giorno in cui Andy combatte lo zombie nella fossa della discarica?

Certo, amico! Non ho nemmeno lavorato quel giorno e sono andato solo per guardare quella cosa. È stato fantastico! E il ragazzo, Gino, che ha interpretato quel tizio, è un braccio destro di Greg Nicotero e fa gli effetti speciali nello show, e ha fatto un lavoro così buono. Faceva davvero caldo quel giorno e lui non poteva vedere nulla ed era coperto di spuntoni e c’era spazzatura ovunque e ci stavano cadendo dentro e hanno scaricato la spazzatura sulla sua testa. Tanto di cappello a Gino, perché ci è riuscito. È stato un giorno pazzesco.  Molto stile Mad Max. È stato grandioso.

È stato decisamente molto Mad Max. Stavano combattendo nella sfera del tuono!

Ci sono certe scene in cui tu sei tipo, “Oh, dio. Posso farne parte?!” Quello è stato il caso. Tagliare gli zombie a metà con filo di ferro e due auto, ero “Oh, dio. Devo stare indietro mentre voi ragazzi lo fate?” Mammamia!

È questo il motivo per cui te ne sei andato dal regno, perché ti stavi perdendo tutto il divertimento.

Esattamente!

Ok, cosa puoi dirci su ciò che c’è in arrivo per Daryl?

Lui vuole vendetta. Ha il paraocchi in questo momento. Vuole uccidere persone. Vuole combattere e farla finita per liberarsi di questi cattivi. È pronto ad andare. Ha la famiglia di nuovo insieme ed è pronto a spaccare culi.

FONTE: Entertainment Weekly

© Traduzione a cura del Norman Reedus Italia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Facebook
Twitter
Google +
The Sun’s Coming Up… Like A Big Bald Head

Photographs by Norman Reedus, is a limited-edition collector’s volume. Through his penetrating imagery, Reedus takes us on what proves to be a hauntingly intimate journey through the dark and sublime.

Affiliates
Legal Disclaimer
Licenza Creative Commons
©NormanReedusItalia by NormanReedusItalia is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.normanreedus.it/contatti/.
Visualizzazione
Sito Ottimizzato per Mozilla Firefox v.2+. L'utilizzo di browser differenti potrebbe non garantire la giusta visualizzazione del sito e il corretto funzionamento di alcune applicazioni.

Copyright © 2012. All Rights Reserved.