The Walking Dead: Norman Reedus dice che la ‘conclusione’ sta arrivando

È stata dura per i cittadini di Alexandria. Da quando si sono imbattuti in quel pazzo con la mazza da baseball coperta di filo spinato, la loro idilliaca comunità post-apocalittica è stata devastata, razziata, ed ora brutalmente bombardata. I sopravvissuti si stanno attualmente nascondendo nelle fogne mentre aspettano l’ultimo assalto da parte di Negan e dei Salvatori finisca.

Ma la guerra non può durare per sempre. In effetti, giungerà finalmente verso la conclusione con il ritorno della seconda metà dell’ottava di stagione di The Walking Dead il 25 febbraio (26 febbraio in Italia). E questo significa che avremo finalmente delle risposte e, secondo la star Norman Reedus, una conclusione.

Si avrà risoluzione,” dice Reedus sugli ultimi otto episodi della stagione. “Tutti i vari aspetti che abbiamo avuto sotto gli occhi arriveranno ad una conclusione, su tutti i fronti. Ci sarà molta risoluzione in arrivo, il che è fantastico. C’è stata tutta questa azione e tutti i combattimenti e tutte queste diverse fazioni che si sono separate in queste diverse direzioni, e tutto si riunirà con la conclusione in molte strade diverse. Alcune si concluderanno nel modo che ci aspetta. Altre si concluderanno non come ci si aspetta. È tutto una sorpresa.

I commenti di Reedus corrispondono a quello che lo showrunner Scott M. Gimple ci ha detto la scorsa estate, che la guerra sarebbe finita nell’ottava stagione, ma è interessante notare che Reedus suggerisce che ci potrebbe essere un po’ di diversione in mezzo a tutto in termini di come si giungerà al termine. Vuol dire che lo show continuerà a fare grande cambiamenti rispetto ai fumetti – come l’imminente morte di Carl? Potrebbero esserci altre ulteriori vittime che non ci aspettiamo? Solo il tempo lo dirà. Abbiamo parlato con Reedus anche dell’evoluzione di Daryl Dixon e di cosa aspettarci quando TWD tornerà.

ENTERTAINMENT WEEKLY: Ho notato che Daryl e Rick erano presenti in ogni episodio della prima metà di stagione. Questo continuerà nella seconda metà? Ti tengono occupato?


NORMAN REEDUS: Penso che in alcuni di questi episodi ci sarò per cinque secondi. Andy ci sarà sempre. C’è molta trama su Andy quest’anno – l’ottanta percento della trama è su Rick Grimes, a dire la verità. E ce n’è ancora di più ancora in arrivo. Un sacco di cose che sta affrontando con certi personaggi e cose. C’è molto su Rick Grimes e Maggie.

Ma quella di mettere molti dei personaggi della vecchia scuola come Daryl al centro dell’ottava stagione sembrava essere una decisione piuttosto consapevole.


Sì, ci sono molte cose su Daryl. Ci sono alcune cose davvero interessanti in arrivo per Daryl che avranno a che fare con dei faccia a faccia con alcuni personaggi. Adoro il modo in cui alcune di quelle storie vengono messe in atto alla fine. C’è una vera bellezza. Non è esattamente il modo in cui pensi, ma allo stesso tempo lo è. Si conclude in un modo molto poetico. Ci sono diverse storie che accadono e ognuno ha la sua nemesi, ma non abbiamo la stessa trama. Finiscono tutte in modo diverso, il che è davvero bello.

Abbiamo parlato di come Daryl stesse diventando irresponsabile in tutte le situazioni nella prima metà di stagione. Che dire della seconda metà? Si terrà un po’ a freno ora che I salvatori sono fuggiti e hanno bombardato Alexandria, o continuerà ancora per la sua strada?


Beh, un po’ di entrambe. Se guardi la progressione di Daryl, è passato dall’essere una completa testa calda a diventare più astuto ogni stagione. Prende decisioni migliori. Lo vedi fare certe cose in questa stagione e tu sei tipo, “Oh, amico, non farlo. Ha incasinato le cose?” Come persona, sta diventando più saggio. Non è più gentile – non è sicuramente la parola giusta, ma sta seduto in disparte prestando attenzione a tutto ciò che sta accadendo da così tanto tempo, ed è il suo stesso uomo e può prendere le sue decisioni. Anche se può sembrare che sia stato irresponsabile un paio di volte in questa stagione, cosa che è stato, impara molto ogni volta che qualcosa va male.

Ciò che ottieni è un leader molto saggio invece di un semplice soldato disposto a fare qualsiasi cosa. Sta imparando dai suoi errori. Sta imparando dagli errori degli altri, e l’obiettivo comune è, come possiamo andare avanti? Come possiamo vivere insieme e come possiamo andare avanti? A volte devi prendere un outsider, come un Daryl, e finisce per essere quello che eredita tutti i tratti di qualcuno che può guidare.

Si incolpa per I salvatori che escono dal Santuario?


No, non credo che si incolpi. Penso che ci siano un paio di momenti quando scopriamo cosa è accaduto con Carl e lui gli chiede della cosa. È tipo, “È successo per colpa di quello che ho fatto?” Penso che se questo fosse risultato essere colpa sua avrebbe probabilmente perso la testa, ma non è stata colpa sua. È accaduto in un’area completamente diversa in un momento completamente diverso, quindi penso che fosse molto preoccupato per questo particolarmente – specialmente dopo ciò che è accaduto con Glenn ed Abraham.

Lo rimpiange adesso? No. Penso che tutto stia andando verso la stessa missione in questo momento. Ci Abbiamo avuto molte teste calde nello show. C’ è stata Sasha che è andata dritta là cercando di farli fuori da sola. C’è stata Michonee a farlo. Ci sono state praticamente tutte le donne nel nostro cast che hanno cercato di occuparsene da sole.  Se ci pensate, molti anni fa i ragazzi erano seduti a piangere mentre le ragazze spaccavano culi ovunque, quindi non è che non sia mai successo prima – qualcuno ha un’idea e loro sono tipo, “Abbiamo bisogno di fare questo adesso.”

Penso che, come persona, Daryl stia crescendo verso il ruolo di un leader saggio. Ha esperienza. Ci sono alcune cose che impari con l’esperienza. Ha l’astuzia di strada in un’apocalisse zombie, e penso che avere queste astuzie a volte ti renderà leader. In una sporca lotta, vuoi qualcuno con il senso della strada.

Andando avanti, sembra che una delle domande che i personaggi si pongono sia: a quale costo? Quali sono le linee che non dovremmo attraversare per arrivare alla vittoria? Dove si trova ora Daryl, specialmente dopo aver sparato a quel salvatore che Rick aveva promesso di lasciar andare? C’è una linea per lui ora dove pensa, “Non la attraverserò.”


Penso che il suo obiettivo principale sia proteggere le persone nel suo campo. Sparare ad un estraneo in faccia per raggiungere quell’obiettivo, lui pensa che ne valga la pena. Penso che ci sia un po’ di quella sporca coscienza di combattimento da strada che si sta portando dietro. Rick vuole che la sua gente sopravviva, ma vuole anche salvare tutti gli altri. Lui è tipo, “L’estraneo lì, è un lavoratore. Deve fare parte di questo.”

Daryl è più tipo, “No, no. Questo è il nostro gruppo e dobbiamo tenere queste persone al sicuro.” È quasi più fedele a ciò che gli sta intorno perché queste persone lo trasformano in qualcosa in cui devono essere orgogliosi. Penso che sia la sua famiglia. Non penso che abbia un complesso del messia; sta solo facendo quello che deve fare. Fa parte di quella cosa da strada.

Se non fossero in una grande guerra, non penso che sarebbe andato in giro a sparare alla gente in faccia, ma sono là fuori, c’è una guerra in corso, e la guerra è sporca. Devi avere questo senso della sporca lotta della strada per superare qualcosa del genere. Penso che a volte Rick, il suo desiderio di salvare tutti a volte può essere vista come debolezza da Daryl. Quando Daryl e Rick finiscono a fare a pugni, ecco di cosa si tratta. Non gli vuole meno bene, ma è tipo, “Sei debole. Devi fare un passo avanti.” Hanno ragione entrambi.

FONTE: Entertainment Weekly

© Traduzione a cura del Norman Reedus Italia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Archives
Facebook
Twitter
Google +
The Sun’s Coming Up… Like A Big Bald Head

Photographs by Norman Reedus, is a limited-edition collector’s volume. Through his penetrating imagery, Reedus takes us on what proves to be a hauntingly intimate journey through the dark and sublime.

Affiliates
Legal Disclaimer
Licenza Creative Commons
©NormanReedusItalia by NormanReedusItalia is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://www.normanreedus.it/contatti/.
Visualizzazione
Sito Ottimizzato per Mozilla Firefox v.2+. L'utilizzo di browser differenti potrebbe non garantire la giusta visualizzazione del sito e il corretto funzionamento di alcune applicazioni.

Copyright © 2012. All Rights Reserved.